Lunedì

GIOCO SIMBOLICO/RACCONTO DELLA FAVOLA DEL MESE (Ogni primo lunedì del mese sarà presentata la nuova favola che sarà poi spunto per le attività didattiche del mese)
 travestimenti
 angolo della casa
 imparare ad ascoltare
 comprendere una fiaba
 esteriorizzare le dinamiche inconsce
 sviluppare le competenze cognitive
 rafforzare le relazioni
 maturare l’identità

Martedì

PERCORSI MOTORI/GIOCHI PER COMUNICARE
percorsi motori
drammatizzazione
coordinazione
equilibrio
respirazione

Mercoledì

ATTIVITA’ GRAFICO PITTORICA
colori a dita
tempere con pennelli
pastelli a cera/gessetti
matite pennarelli
tempera e spugna
collage

Giovedì

ATTIVITA’ MANIPOLAZIONE/ E MUSICALE
canzoni e ritmi per cantare e per ballare e utilizzo di strumenti musicali
travasi con farina e pasta
Dido’ Das per i piu’ grandi
pasta di sale/pane

Venerdì

PET-EDUCATION
conoscenza dell’habitat
approccio fisico con l’animale
cura dell’alimentazione
attività varie tratte dall’esperienza fatta con l’animale

TEMPO PERMETTENDO… GIOCHI IN GIARDINO E PISCINA! (costume e asciugamano da portare nei mesi piu’ caldi)

GIOCHI MOTORI
Gattonare, camminare, correre, saltare, scendere, salire, arrampicarsi, stare in equilibrio, andare indietro.. sono tutte attività che portano alla conoscenza graduale del proprio corpo sviluppando le capacità motorie. Vengono realizzate individualmente o per piccoli gruppi, sotto la guida di una o più insegnanti nell’aula gioco o nello spazio all’aperto utilizzando tappeti, strutture in legno e in plastica, scivoli e vari materiali, naturali e non (stoffa, carta, legumi o pasta, palle, cerchi, tubi e bastoni di carta etc.). I materiali sono sicuri, ben tollerati, garantiti e a norma. Comprendono attività libera (osservata) e guidata, percorsi motori, giochi simbolici e drammatizzazione, coordinazione equilibrio e respirazione.

GIOCHI PER COMUNICARE
Hanno per obiettivo lo sviluppo del linguaggio e della conoscenza di persone, cose, ambienti. Filastrocche, canzoncine, piccole storie sviluppano il senso del ritmo, la memoria, la socializzazione, oltre ai concetti spazio-temporali. Vengono utilizzati registratori, album, libri, teatro dei burattini. I canti, che accompagnano una buona parte della giornata al nido, favoriscono lo sviluppo della socialità fra adulti e bambini e dei bambini fra loro.

GIOCHI PER MANIPOLARE
Queste attività portano a sviluppare la sensibilità tattile e la motricità, ad apprendere come si modellano forme semplici ad acquisire i concetti nuovi come “dentro-fuori” quantità, trasformazione della materia (mescolando ad esempio farina e acqua). I materiali usati sono scelti in base all’età del bambino. I materiali sono molteplici: il dido’, il pongo, il das, la creta, la sabbia, la carta, la farina, la pastina. Tazzine, colini, imbuti, secchielli, ciotoline serviranno a riempire, vuotare, travasare. E’ un gioco rivolto ai bambini di età superiore a 18 mesi.

GIOCHI DA INCASTRO
Sono strettamente collegati allo sviluppo delle capacità spazio-temporali e per la coordinazione occhio-mano; sviluppano la capacità manipolativa del bambino. Anche a questi giochi partecipano gruppetti di bambini, seduti vicino ai tavolini o su un tappeto che delimita l’angolo delle costruzioni.

GIOCO LIBERO
E’ la massima espressione spontanea del bambino che sviluppa la creatività e la ricerca di sè favorendo la socializzazione fra bambini. Compito delle educatrici è dare al bambino la massima libertà di esplorazione dell’ambiente (esterno ed interno), oppure indirizzarlo verso attività più specifiche, ad esempio:
1. Gioco euristico (esplorazione e scoperta di oggetti di uso comune)
2. giochi di costruzione (cubi, puzzle, incastri)
3. gioco simbolico (travestimenti, angolo della casa..)

GIOCO SIMBOLICO
Sono giochi molto divertenti che permettono ai bambini di riprodurre personaggi della loro esperienza; dalla vita quotidiana verrà imitata l’attività del babbo, della mamma, dei nonni, dei fratelli ecc. Vengono usati cappelli, borse, abbigliamento di vario genere. Lo spazio teatro ospiterà piccoli gruppi di bambini che, di volta in volta, con l’aiuto delle insegnanti svolgeranno giochi di imitazione.

GIOCHI FIGURATIVI
L’attività di pittura viene proposta a bambini generalmente intorno ai 18 mesi di età e per piccoli gruppi, utilizzando diverse tecniche e materiali. I pennarelli ad acqua, le cere, i colori a dita, fogli preferibilmente grandi, cartoni, pannelli di compensato, spugne, timbri. Attraverso le attività pittoriche ai bambini raggiungono una serie di obiettivi quali: lo sviluppo della manualità fine, il riconoscimento dei colori, i concetti di base “sopra-sotto”, “dentro-fuori” , “vicino-lontano”. I disegni possono essere liberi, con fogli e pennarelli oppure si possono colorare oggetti, palloncini, figure. Anche il collage può essere inserito fra le attività pittoriche e di manipolazione con un’assistenza particolare da parte delle insegnanti.